6713 - MALVAGLIA
TEL: 091 / 870 2120

SAUNA

Orari:    Lu-Ve  9.00 - 21.00      Sa   13.00 – 19.00   da novembre a fine aprile
Solo donne:  Martedì  13.30 – 17.30   Venerdì  9.00 – 11.30

Per informazioni : ildelfino@ticino.com

Alcuni benefici:

  1. l’uso regolare della sauna allena il sistema interno di termoregolazione e di conseguenza si sopportano meglio le brusche variazioni di temperature e clima.
    Questo comporta una minor predisposizione alle malattie stagionali (raffreddore, influenze, bronchiti, sinusiti, ecc…), ai disturbi causati dalle variazioni metereologiche (cefalee, dolori articolari, vertigini, ecc…), al freddo, alle vampate di calore legate alla menopausa o all’emotività.
  2. il temporaneo rialzo della temperatura di un paio di gradi accelera i processi vitali di circa il 10%, favorisce il metabolismo e i meccanismi rigenerativi.
  3. la sauna rinforza il cuore e l’apparato circolatorio: il ritmo cardiaco accelera spontaneamente, l’alternanza di temperature diverse durane i vari passaggi mantiene elastici ed efficienti i capillari, le vene superficiali e le arterie.
    La pressione sanguigna subisce una regolazione.
  4. con la sauna si ottiene anche un miglioramento delle capacità respiratorie, grazie ad una distensione dei muscoli implicati nella respirazione.
  5. è anche indicata per dolori reumatici, artrosi e casi non acuti di artriti (in questo caso cercando però di non subire variazioni estreme di temperatura); in questi casi la sauna può offrire sollievo ai dolori.
  6. le variazioni estreme di temperatura (sauna calda e doccia o pozzo freddo) stimolano anche l’ipofisi e la produzione di ATCH; vengono cioè deliberati ormoni che producono reazioni come l’aumento del tono muscolare, variazioni del ritmo cardiaco, l’utilizzo delle riserve di glicogeno e consumo di calorie (effetti passeggeri che si possono manifestare durante i vari passaggi).
    L’acqua fredda stimola l’attività delle ghiandole surrenali.
  7. la sauna è indicata in caso di cellulite, aiutando a sciogliere i noduli: è decisamente da abbinare a programmi dimagranti e disintossicanti (aumento del metabolismo ed eliminazione delle scorie).

CONTROINDICAZIONI:
-         infezioni in atto , influenza, stati febbrili;
-         ferite aperte (emorragie, igiene!);
-         stati di ebbrezza, pasti abbondanti, indigestione, debolezza in generale;
-         malattie cutanee, veneree (chiedere al medico);
-         diabete (chiedere al medico);
-         assolutamente vietata: pace maker – tubercolosi – cardiopatie e importanti disturbi al cuore (infartuati chiedere al medico)

 IL BAGNO TURCO o BAGNO A VAPORE

La temperatura del bagno turco può variare tra i 40 e i 45 gradi; l’umidità dell’aria raggiunge i 95-100 %. Per questo motivo la sudorazione sembra eccessiva, anche se in realtà non lo è.
Questo ambiente è piacevolmente sopportabile e non sollecita troppo l’apparato cardiocircolatorio. 

Ottimale l’abbinamento con la sauna/biosauna.

Gli effetti. Molto efficace in caso di disturbi alle vie respiratorie, che vengono umidificate e liberate. L’effetto sulla pelle è chiaramente visibile dato che il bagno a vapore la pulisce e la idrata, rendendola così più elastica e dunque meno sensibile alla formazione di rughe e smagliature.
Decisamente indicato anche prima di sottoporsi ad un ciclo o ad una seduta di solarium: la pelle pulita “riceve meglio il sole naturale o artificiale”; l’effetto idratante del bagno a vapore contrasta appunto la formazione di rughe e permette all’abbronzatura di “tenere di più”.

Frequenza. Almeno 2 volte settimanali con sedute di 5-20 min.